home

home

itinerari

fotogalleria

links

libri

email

E' vietata la riproduzione anche parziale senza un permesso scritto da parte di Inflayak.

Tutti i diritti riservati
Inflayak
1998-2014
2

 

LAGO D'ENDINE

lago d'endine

Carta Kompass n106 "lago d'Iseo, Franciacorta", scala 1:50.000. Quota 340 m.s.l.m., perimetro 12 km. circa, superficie 2,3 kmq.

Situato in provincia di Bergamo fra il capoluogo ed il lago d'Iseo. Si raggiunge lungo la S.S. n42 Bergamo-Lovere che costeggia il lago ad ovest; il lato est e' percorso da una strada che collega le localita' di Casazza ed Endine Gaiano. Il lago ha forma allungata e si estende nella val Cavallina in direzione sud-ovest/nord-est; si presenta fortemente incassato nella stretta valle fra rilievi che raggiungono i 1300 m. e costituiscono uno sfondo molto verdeggiante allo snodarsi del percorso lacustre.

lago di endine: panoramica
Panoramica del lago

Pur essendo di piccole dimensioni, il lago non si percepisce nella sua totalita' ma lo si scopre man mano che lo si percorre. Affluenti sono numerosi torrenti ed il canale proveniente dal vicino piccolo lago di Gaiano (posto ad est). Emissario e' il fiume Cherio che finisce la sua corsa gettandosi nell'Oglio.

Sulla punta sud-ovest del lago si sbarca sulle rive erbose appena dopo il fiume Cherio seguendo una strada sterrata sulla destra provenendo da Bergamo.

In localita' Spinone al Lago altra possibilita' di imbarco presso il lungolago attrezzato ed il centro nautico. La riva e' costituita da prati fino alle sponde, salici piangenti e sporadiche abitazioni.

A Spineda si trova un altro centro nautico; questo tratto sud del lago e' particolarmente frequentato da windsurf e pedalo'. Le rive si fanno inaccessibili perche' scoscese, caratterizzate da canneti e con i pochi prati visibili che appartengono ad abitazioni private sulle sponde. L'acqua e' di un colore verde scuro ma non appare eccessivamente torbida.

A Madrera si incontra un altro punto di noleggio imbarcazioni mentre continuano le rive scoscese ed i canneti.

A Perlisa un altro punto di noleggio pedalo' adiacente ad un giardino pubblico con accesso al lago.

La riva orientale e' meno abitata, le rive si fanno meno scoscese ma maggiormente ricoperte di canneti che ne impediscono l'accesso fino ai giardini attrezzati di S.Felice al lago.

Superata una punta con canneti si giunge a Monasterolo, il maggior abitato sul lago, con giardini pubblici attrezzati lungo il lago.

I canneti ci accompagnano al fiume Cherio, percorribile per alcuni tratti fino ad incanalarsi poi con sponde artificiali di sasso ed inaccessibili in localita' Casazza.

Il lago non presenta grande interesse per il canoista se non per il paesaggio montano che scorre e cambia prospettiva lungo il percorso e per l'osservazione della fauna frequentatrice dei canneti. Il vento infine puo' farsi sentire molto forte a causa della stretta valle ma, data la conformazione del lago, si riesce a navigare spesso coperti dalle sponde.

LAGHI
__________

alserio
annone
candia
comabbio
como
endine
garda
garlate
ghirla
idro
iseo
ledro
lugano
maggiore
mergozzo
mezzola
monate
orta
piano
pusiano
segrino
varese
viverone
lungerersee
sarnersee

| home | itinerari| links |