home

home

itinerari

fotogalleria

links

libri

email

E' vietata la riproduzione anche parziale senza un permesso scritto da parte di Inflayak.

Tutti i diritti riservati
Inflayak
1998-2014
2

 

LAGO DI GARDA

lago di garda

Carta Kompass n102 "Lago di Garda e monte Baldo" scala 1:50.000.
Quota 65 m.s.l.m., superficie 370 kmq. (il piu' grande lago italiano), profondita' 346 m.

Situato fra le tre regioni di Lombardia (Brescia), Trentino (Trento) e Veneto (Verona). Si raggiunge con le autostrade A4 fra Brescia e Verona ed A22 fra Verona e Trento.
E' percorso su tutte le rive dalla S.S. 45 bis e 572 sul lato est e dalla provinciale 249 sul lato ovest.Il treno corre lontano dalla riva sud fra Peschiera e Desenzano.

Buono il servizio di navigazione anche se si deve fare attenzione ai collegamenti preferenziali, alle fermate facoltative ed agli orari ridotti nei periodi invernale e nelle mezze stagioni. Gli autobus seguono tutto il perimetro del lago dividendo la tratta a seconda delle provincie attraversate.

Bacino di origine glaciale formatosi con l'erosione del ghiacciaio della valle dell'Adige, ha come affluente principale il fiume Sarca a nord (oltre a numerosi torrenti quale il Ponale) ed unico emissario il fiume Mincio a sud.

Caratteristica distintiva rispetto agli altri laghi italiani e' la trasparenza dell'acqua che si puo' notare meglio nella parte sud, dove il fondale di sassi e rocce porta l'acqua ad assumere colorazioni azzurro-turchesi.
Anche la vegetazione colpisce per la sua caratterizzazione mediterranea con il cipresso, la vite , l'ulivo e gli agrumi. Di questi ultimi restano i segni nelle pilastrate in pietra dove erano le serre di coltivazione.

Numerosi isolotti e scogli ne punteggiano le rive, ma l'unico abitato e' l'isola di Garda.
Importanti sono i venti che possono sorgere all'improvviso e con potenza causando non pochi problemi alla navigazione soprattutto dalla tarda mattinata e nella parte alta del lago.

Il lago e' frequentatissimo nel periodo estivo da popolazioni nordiche attratte dalle acque balneabili, pescose ed adatte alla navigazione a vela.
Molte sono le imbarcazioni a motore che sfrecciano fortunatamente al largo, mentre ancora poche le canoe che con il loro lento ritmo di navigazione bene si adattano al paesaggio lacustre.

Numerosi sono anche i campeggi, sviluppati fino sulle rive, per cui molto comodi nel caso di campeggio nautico. Attenzione in questo caso perche' la quasi totalita' dei campeggi chiude da ottobre fino a marzo, lasciando all'intrepido canoista invernale la sola ricerca di pensioni od alberghi piu' costosi.
Ho girato il lago in varie tappe di circa 25/30 chilometri, in giornata partendo da Milano o durante i fine settimana facendo campeggio nautico.

Per ragioni di dimensioni lacustri divido il periplo in Basso e Alto Garda sulla linea che congiunge Toscolano Maderno con Torri del Benaco, percorso servito di continuo dal ferry-boat.

| basso garda | alto garda |

LAGHI
__________

alserio
annone
candia
comabbio
como
endine
garda
garlate
ghirla
idro
iseo
ledro
lugano
maggiore
mergozzo
mezzola
monate
orta
piano
pusiano
segrino
varese
viverone
lungerersee
sarnersee

| home | itinerari| links |